Grappa Riserva Barricata

GRAPPA BARRICATA STRAVECCHIA

I nostri liquori di alta qualità si ispirano alla tradizione italiana, sono prodotti nel pieno rispetto delle norme naturali degli ingredienti, senza l’uso di conservanti e di additivi chimici.

ORIGINE DELLA PAROLA GRAPPA:

La parola Grappa deriva dal latino medioevale”grappolus”, che significa grappolo d’uva.

GRAPPE DI COLORE AMBRATO:

Perché sono invecchiate in botti di legno. Con l’invecchiamento la Grappa si colora di riflessi paglierini, assume un aroma vanigliato e diventa più armonica e rotonda. Il legno che garantisce risultati migliori è il rovere, ma buone cessioni aromatiche si ottengono anche dal castagno e dal frassino.

GRAPPA INVECCHIATA O BARRICATA, LE DIFFERENZE:

Il termine “invecchiata” indica che la Grappa è rimasta per almeno un anno in botti di qualsiasi tipo di legno e dimensioni; il termine “barricata” invece si riferisce specificatamente alla elevazione in barrique, ossia botti di rovere di 225 litri.

FONTE: GRAPPA.COM

La Barrique

La barrique è una botte, di origine francese come svela il suo nome, con una portata media di 225 litri, che possono sforare fino e non oltre i 228 litri. Il punto di forza di queste botti sta proprio nella ridotta capacità contenitiva, in termini di volume, e nel rapporto volume-superficie di contatto che si crea e che risulta essere migliore, rispetto a botti di altre dimensioni, per consentire una maggiore ossigenazione della grappa contenuta che sviluppa così proprietà organolettiche e olfattive decisamente uniche.

Le più apprezzate ed utilizzate barrique sono composte da legno di rovere, mediamente stagionato, proveniente da foreste francesi e centro europee ma una buona produzione esiste anche negli Stati Uniti. I migliori roveri sono alberi cresciuti lentamente in foresta caratterizzati da un legno compatto, dalla porosità molto fine e con una buona elasticità, maggiore e ottimale nei tronchi che hanno vissuto anche più di 120 anni. I tronchi, una volta segati, vengono tagliati in listoni e lasciati a stagionare all’aria aperta o in luoghi ben areati prima di essere lavorati per la costruzione della botti. Il rovere francese, tra i migliori in fatto di qualità e usato tradizionalmente da moltissimo tempo, viene raccolto in varie regioni come Allier, l’Aquitania, La Borgogna, ed è famoso per i sentori di vaniglia che regala alle grappe. Il legno, prima di essere montato in botte, viene sottoposto a tostatura: una pratica che consiste nel passaggio di fiamma diretta nella parte interna della botte prima che questa venga definitivamente montata. In base all’intensità della fiamma e alla durata del processo la tostatura può essere di vari tipi che incideranno sugli aromi che il legno svilupperà nel liquido in invecchiamento: leggera, media, over media, intensa.
Una volta lavorato il legno si procede con la costruzione della botte, il rovere viene tagliato in tavole e per ogni botte vengono usate circa 25-30 doghe che vengono incernierate con tondi di metallo.

La Grappa Barricata: aromi e sapori

Queste grappe che hanno il pregio di aver trascorso alcuni mesi in barrique, raggiungono sapori e aromi caldi e avvolgenti. Le grappe barricate tendono ad essere vellutate e corpose, possono assumere sfumature di tabacco, affumicato, legno ma anche vaniglia, caffè, cioccolato, chiodi di garofano o cenere. Tendono ad essere grappe morbide e rotonde, sicuramente raffinate; il colore può rimanere trasparente o virare verso il paglierino e l’ambrato. I profumi sono generalmente intensi e avvolgenti, persistenti al naso.

FONTE: enjoyfoodwine.it

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Grappa Barricata”

NEWSLETTER: ENTRA NELLA NOSTRA CANTINA GOLOSA!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi le nostre offerte sui prodotti tipici Umbri

*Non preoccuparti non ti invieremo spam